lit

quello che le saghe non dicono. sulle tracce del «vichingo nero», conquistatore d’islanda che mette in dubbio l’epica della fondazione

Partecipano all'evento:
Alessandro Vanoli, Bergsveinn Birgisson

Café Rouge, Teatro Franco Parenti

1 Marzo
ore 17:00

Nella Norvegia del IX secolo, alla corte reale del Rogaland, nasce Geirmund Pelle Scura, cacciatore, viaggiatore, pioniere, definito «il signore dell’Atlantico» per aver fondato lungo le coste del Nord un impero basato sulla caccia al tricheco e sul commercio internazionale dei prodotti derivati, basi dell’economia e dell’arte navale vichinghe. ​Non sono molte però le fonti ​che raccontano questa figura leggendaria, e nessuna saga ne ha tramandato le imprese​. Perché​? Lo scrittore e filologo islandese Bergsveinn Birgisson incontra Alessandro Vanoli e ripercorre con lui le tracce perdute di questo personaggio misterioso, suo lontanissimo antenato, che sembra sfatare il mito fondativo dell’Islanda: Il vichingo nero (Iperborea 2019) ci rivela una terra che prima di diventare patria di libertà e madre di eroi fu luogo di sfruttamento per scaltri imprenditori del passato.

Foto © Steinar Engeland, Unsplash

 


Alessandro Vanoli

Nato a Bologna nel 1969, è uno storico medievista con alle spalle docenze e collaborazioni presso le università di Bologna, Milano, Tunisi, Cambridge, Amsterdam, Città … →

Bergsveinn Birgisson

Bergsveinn Birgisson (Reykjavík, 1971) è uno scrittore islandese. Dopo aver conseguito un dottorato in filologia norrena all’Università di Oslo si è dedicato all’insegnamento e alla … →